ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
18.7.2018   Opportunità e criticità della canapa industriale: se ne parla in un convegno organizzato a Palazzo della Valle il 25 luglio    18.7.2018   Nel 2017, buona crescita del turismo: un maggior contributo anche allo sviluppo dell’economia agricola    18.7.2018   Agrinsieme: consumo di suolo, si aggrava la situazione; ogni giorno “spariscono” ben 15 ettari di SAU    18.7.2018   Biodurum, un progetto di ricerca sul grano duro bio    17.7.2018   Servizio di RAINEWS24 sull'apiario urbano a Palazzo della Valle    17.7.2018   Agrinsieme: JEFTA, da accordo UE-Giappone opportunità per olio d'oliva, vini, carni, formaggi, pasta e pomodoro    17.7.2018   Riforma della PAC e prospettive finanziarie dell’Unione europea al centro dell’incontro tra il presidente di Confagricoltura Giansanti e la presidente della FNSEA Lambert    16.7.2018   A Radio 1 'Global tutto è economia' intervento Giansanti su patto filiera grano duro    16.7.2018   Intervento di Guglielmo Garagnani al GR1 su accordo CETA    16.7.2018   Il "Premio Fiaccola 2018" alla FAI-Federazione Apicoltori per l'impegno a tutela dell'ape italiana    16.7.2018   Agrinsieme: CETA, mancata ratifica sarebbe autogol clamoroso; bene parziale apertura ministro Centinaio    13.7.2018   Ultime dal Governo, TgCom24 "Direttissima": collegamento telefonico con il direttore generale Franco Postorino    13.7.2018   Assemblea 2018: intervento del presidente Giansanti al GR1 Economia    13.7.2018   Convegno alla Camera sulla Riforma della PAC: Confagricoltura ha ribadito le questioni cruciali per l’agricoltura italiana    13.7.2018   Brexit, Giansanti: proposte May strategiche per l'agroalimentare italiano    13.7.2018   Rete 5G, Confagricoltura: “Serve la totale copertura delle aree rurali del paese se vogliamo sviluppare agricoltura di precisione, robotica, tracciabilità e servizi on line”    12.7.2018   Giansanti a Rainews 24 dal palco dell'Assemblea di Confagricoltura a Bruxelles    12.7.2018   Il direttore generale Franco Postorino a TgCom24 sui voucher    12.7.2018   Agrinsieme: voucher, bene Di Maio su reintroduzione; ora accelerare, la vendemmia è alle porte    12.7.2018   La resilienza contro la Xylella fastidiosa in un progetto Ue   
EDIZIONE

CERCA
Edicola
08 gennaio 2018

carne, aumenta la domanda mondiale il mercato principale resta l’europa

La crescita della popolazione mondiale e del suo reddito aumenti la domanda globale di carne. Ciò contribuirà anche all’aumento delle esportazioni di carne nell’Ue, dal momento che il consumo di carne si sta stabilizzando. Il 90% della produzione totale di carne dell’Ue andrà ai consumatori dell’Ue. Si prevede che il consumo mondiale di carne aumenterà del 14% tra il 2017 e il 2030, principalmente soddisfatto dall’aumento della produzione nazionale. Tra i diversi tipi di carne, quella di pollame prenderà una quota di mercato superiore rispetto alle altre. Il consumo di carne fresca dovrebbe diminuire, mentre il consumo complessivo sarà sostenuto dall'ulteriore utilizzo dei prodotti a base di carne come ingredienti nei prodotti trasformati. La produzione di carni bovine si è ripresa nel 2014-2016 dopo la ristrutturazione del settore lattiero-caseario ed essa dovrebbe stabilizzarsi nel breve periodo. Grazie al boom delle esportazioni verso la Cina, i prezzi delle carni suine hanno recuperato nel 2016 e 2017. Ma in termini produttivi si prevede che si espanderà solo marginalmente entro il 2030, nonostante i prezzi dei mangimi siano favorevoli. Ciò è dovuto alla stabilizzazione del consumo e della concorrenza che l’Ue subisce sul mercato mondiale. Al contrario la produzione di carne di pollame dell’Ue dovrebbe espandersi del 5% circa nel periodo di riferimento, sospinta dalla crescita della domanda mondiale di importazioni e del consumo interno. Le esportazioni dell’Ue dovrebbero aumentare del 18% entro il 2030 grazie alle vendite di diversi tagli di carne e frattaglie di pollame e un ampio portafoglio di destinazioni. Tuttavia, i prezzi saranno sotto pressione a causa dell’aumentata concorrenza nel mercato mondiale e rimarranno al di sotto dei livelli visti nel 2011-2015.


Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits