ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
15.10.2018   Giornata Internazionale delle donne rurali, Gabriella Poli: fondamentale il contributo femminile all'agricoltura    15.10.2018   Syngenta Italia: Riccardo Vanelli nuovo Commercial Unit Head    15.10.2018   Brexit, Giansanti: dal Consiglio europeo attendiamo una soluzione soddisfacente per le indicazioni geografiche dei prodotti agricoli    15.10.2018   Giornata Internazionale delle donne rurali, Gabriella Poli (Confagricoltura Donna): fondamentale il contributo femminile all'agricoltura    15.10.2018   Zucchero, Confagricoltura: vivo apprezzamento per l'azione del ministro Centinaio al Consiglio Agricoltura UE    12.10.2018   Aviaria: 11,1 mln UE all'Italia per i mercati di uova e pollame. L'aiuto eccezionale e' operativo da ieri    12.10.2018   Cultura alimentare alpina, al via la candidatura a Patrimonio immateriale UNESCO    12.10.2018   Zucchero, Confagricoltura lancia l'allarme: produzione europea in calo, ma le giacenze aumentano a livello mondiale e i prezzi restano sotto tensione    11.10.2018   La proroga dell’Accordo per il credito con l’ABI e il Protocollo sul feedback delle banche alle MPMI    11.10.2018   L’agricoltura 4.0 del Crea al Maker Faire di Roma    11.10.2018   Conferenza Legambiente, Confagricoltura: “Biometano agricolo per contrastare il cambiamento climatico. Sviluppare senza indugi la filiera”    11.10.2018   Ovicaprini, Confagricoltura: per uscire dalla crisi occorre riorganizzare il settore partendo dalla tracciabilità del latte    11.10.2018   Ceta: il componente di giunta di Confagricoltura Emo Capodilista incontra il ministro dell’Agricoltura del Canada MacAuley    10.10.2018   Il servizio di TgNorba sulla premiazione del miglior progetto di "Agricoltura sociale"    10.10.2018   Agrinsieme: prodotti fitosanitari, no a riduzione quantità massima utilizzabile di composti rameici    10.10.2018   Farm inn, così la ricerca valorizza la filiera del latte    10.10.2018   Pac: Confagricoltura e altre 13 organizzazioni agricole europee contro i tetti ai contributi alle aziende più grandi, strutturate e competitive    09.10.2018   Da oggi 9 ottobre entra in vigore l’obbligo di denuncia di infortunio telematica per i datori di lavoro di operai agricoli    09.10.2018   Il 16 ottobre si celebra la Giornata Mondiale dell'Alimentazione    09.10.2018   Bando “Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita” per progetti di ricerca e sviluppo: opportunità per le imprese   
EDIZIONE

CERCA
Edicola
08 gennaio 2018

carne, aumenta la domanda mondiale il mercato principale resta l’europa

La crescita della popolazione mondiale e del suo reddito aumenti la domanda globale di carne. Ciò contribuirà anche all’aumento delle esportazioni di carne nell’Ue, dal momento che il consumo di carne si sta stabilizzando. Il 90% della produzione totale di carne dell’Ue andrà ai consumatori dell’Ue. Si prevede che il consumo mondiale di carne aumenterà del 14% tra il 2017 e il 2030, principalmente soddisfatto dall’aumento della produzione nazionale. Tra i diversi tipi di carne, quella di pollame prenderà una quota di mercato superiore rispetto alle altre. Il consumo di carne fresca dovrebbe diminuire, mentre il consumo complessivo sarà sostenuto dall'ulteriore utilizzo dei prodotti a base di carne come ingredienti nei prodotti trasformati. La produzione di carni bovine si è ripresa nel 2014-2016 dopo la ristrutturazione del settore lattiero-caseario ed essa dovrebbe stabilizzarsi nel breve periodo. Grazie al boom delle esportazioni verso la Cina, i prezzi delle carni suine hanno recuperato nel 2016 e 2017. Ma in termini produttivi si prevede che si espanderà solo marginalmente entro il 2030, nonostante i prezzi dei mangimi siano favorevoli. Ciò è dovuto alla stabilizzazione del consumo e della concorrenza che l’Ue subisce sul mercato mondiale. Al contrario la produzione di carne di pollame dell’Ue dovrebbe espandersi del 5% circa nel periodo di riferimento, sospinta dalla crescita della domanda mondiale di importazioni e del consumo interno. Le esportazioni dell’Ue dovrebbero aumentare del 18% entro il 2030 grazie alle vendite di diversi tagli di carne e frattaglie di pollame e un ampio portafoglio di destinazioni. Tuttavia, i prezzi saranno sotto pressione a causa dell’aumentata concorrenza nel mercato mondiale e rimarranno al di sotto dei livelli visti nel 2011-2015.


Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits