ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
22.6.2018   "Coltiviamo capolavori" anche in Umbria, con 55 opere esposte in diversi siti della regione, che testimoniano il ruolo dell'agricoltura    22.6.2018   Protocollo d'intesa su riscontro banche a micro, piccole e medie imprese su domande finanziamento che non vanno a buon fine    22.6.2018   Agricoltura sociale risorsa del Paese: organizzazioni settore scrivono al ministro Centinaio    22.6.2018   L'apicoltura italiana arriva in Russia. Rinnovata la collaborazione tra ENAPRA-Confagricoltura e l'Accademia per la formazione continua del settore agricolo della Federazione Russa    21.6.2018   Dazi, intervento di Lenucci a Radio In Blu    21.6.2018   Apicoltura, Cirone: "Approssimativi i dati della produzione di miele in Calabria" (Il Lametino)    21.6.2018   Farmlab - Avviso pubblico per la presentazione di domande per la formazione di un elenco nazionale    21.6.2018   Viroplant, a Torino il Cnr presenta il progetto di ricerca finanziato dall’Ue    21.6.2018   Consiglio Superiore Sanità su canapa, Confagricoltura: "Serve chiarezza normativa su uso infiorescenze. La filiera intanto si sta attrezzando con un disciplinare volontario"    20.6.2018   Il boom del biologico: a TG2 'Lavori in corso' intervento di Carnemolla, Vulpiani, Cianciullo, Cocconcelli    20.6.2018   Campagna di promozione dei prodotti ortofrutticoli nazionali: si prosegue con il melone    20.6.2018   Lavoro, Confagricoltura: rinnovato il CCNL operai agricoli e florovivaisti. Maggiore flessibilità nell'organizzazione del lavoro e regole per la rappresentanza    20.6.2018   Dazi, Giansanti: cresce l'instabilità dei mercati. Preoccupazione per l'inadeguatezza della Pac per gestire le crisi    19.6.2018   "Open Innovation per creare valore e competere sul mercato" – 25 giugno a Ventimiglia    19.6.2018   L’azienda montefiasconese Serpepe Bio partecipa alla "Festa a Vico" di Gennaro Esposito    19.6.2018   Nel cuore dell'Europa (l'editoriale di Giansanti per il n. 6/18)    19.6.2018   Consiglio Agricolo UE, Giansanti: “Ottimo esordio del ministro Centinaio in Europa”    18.6.2018   Premiato il Crea nell’ambito della ricerca al femminile sul grano duro    18.6.2018   A Roma la "festa del pane". La piazza diventa un campo di grano    18.6.2018   Regolamento UE bio, Confagricoltura: un provvedimento che rischia di annacquare la produzione italiana. Lavorare per un marchio nazionale   
EDIZIONE

CERCA
Edicola
14 maggio 2018

Unione EuropeaParte il negoziato sul nuovo budget Giansanti: «Scongiurare i tagli al bilancio agricolo»

BruxellesParte ufficialmente il negoziato sulle proposte della Commissione europea relative al quadro finanziario dell’Unione per il periodo 2021-2027. Le proposte saranno presentate domani al Consiglio affari generali della Ue, ed i rappresentanti degli Stati membri formuleranno nell’occasione le prime reazioni, anche in preparazione del vertice tra i capi di Stato e di Governo in programma a fine giugno. «La proposta della Commissione è inaccettabile - ha dichiarato il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti -. A valori costanti il Centro Studi di Confagricoltura ha prospettato una riduzione degli aiuti diretti del 12% e, per i programmi di sviluppo rurale, il taglio sarebbe di quasi il 25%».

«Bruxelles dimentica che l’agricoltura assicura ai cittadini produzioni abbondanti, stabili e con requisiti di qualità e sicurezza che sono all’avanguardia a livello mondiale. Inoltre, l’attività degli imprenditori agricoli contribuisce alla gestione dello spazio rurale e alla protezione delle risorse naturali. Per questo, il settore primario rientra a pieno titolo tra i cosiddetti ‘beni pubblici’ che l’Unione europea ha l’obbligo di tutelare e di valorizzare nell’interesse della collettività». Ad avviso di Confagricoltura, merita un particolare approfondimento il taglio proposto per i contributi diretti della Pac. «I trasferimenti in questione non hanno una finalità di natura sociale, ma costituiscono una rete di protezione minima a fronte dei rischi naturali ed economici ai quali sono esposte le aziende agricole. E’ quindi immotivata e contraddittoria la proposta della Commissione, che intende obbligare gli Stati membri a limitare gli aiuti diretti destinati alle imprese di maggiore dimensione, fissando un massimale aziendale o introducendo un sistema di riduzione progressiva del sostegno in funzione degli ettari. Sollecitiamo la delegazione italiana ad assumere, da subito, una posizione determinata per l’invarianza in termini reali del bilancio destinato all’agricoltura e per la tutela di tutte le imprese agricole, senza distinzioni e discriminazioni».




Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits