ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
22.6.2018   "Coltiviamo capolavori" anche in Umbria, con 55 opere esposte in diversi siti della regione, che testimoniano il ruolo dell'agricoltura    22.6.2018   Protocollo d'intesa su riscontro banche a micro, piccole e medie imprese su domande finanziamento che non vanno a buon fine    22.6.2018   Agricoltura sociale risorsa del Paese: organizzazioni settore scrivono al ministro Centinaio    22.6.2018   L'apicoltura italiana arriva in Russia. Rinnovata la collaborazione tra ENAPRA-Confagricoltura e l'Accademia per la formazione continua del settore agricolo della Federazione Russa    21.6.2018   Dazi, intervento di Lenucci a Radio In Blu    21.6.2018   Apicoltura, Cirone: "Approssimativi i dati della produzione di miele in Calabria" (Il Lametino)    21.6.2018   Farmlab - Avviso pubblico per la presentazione di domande per la formazione di un elenco nazionale    21.6.2018   Viroplant, a Torino il Cnr presenta il progetto di ricerca finanziato dall’Ue    21.6.2018   Consiglio Superiore Sanità su canapa, Confagricoltura: "Serve chiarezza normativa su uso infiorescenze. La filiera intanto si sta attrezzando con un disciplinare volontario"    20.6.2018   Il boom del biologico: a TG2 'Lavori in corso' intervento di Carnemolla, Vulpiani, Cianciullo, Cocconcelli    20.6.2018   Campagna di promozione dei prodotti ortofrutticoli nazionali: si prosegue con il melone    20.6.2018   Lavoro, Confagricoltura: rinnovato il CCNL operai agricoli e florovivaisti. Maggiore flessibilità nell'organizzazione del lavoro e regole per la rappresentanza    20.6.2018   Dazi, Giansanti: cresce l'instabilità dei mercati. Preoccupazione per l'inadeguatezza della Pac per gestire le crisi    19.6.2018   "Open Innovation per creare valore e competere sul mercato" – 25 giugno a Ventimiglia    19.6.2018   L’azienda montefiasconese Serpepe Bio partecipa alla "Festa a Vico" di Gennaro Esposito    19.6.2018   Nel cuore dell'Europa (l'editoriale di Giansanti per il n. 6/18)    19.6.2018   Consiglio Agricolo UE, Giansanti: “Ottimo esordio del ministro Centinaio in Europa”    18.6.2018   Premiato il Crea nell’ambito della ricerca al femminile sul grano duro    18.6.2018   A Roma la "festa del pane". La piazza diventa un campo di grano    18.6.2018   Regolamento UE bio, Confagricoltura: un provvedimento che rischia di annacquare la produzione italiana. Lavorare per un marchio nazionale   
EDIZIONE

CERCA
Edicola
14 maggio 2018

Servizi zootecniciDomani il Consorzio in assemblea

Il presidente Paolo Salomoni: «Quadro generale difficile, ma la nostra attività è in ripresa Circa 14 mila i capi raccolti sul territorio; oltre il 40 per cento sono vacche a fine carriera»

ildebrando bonacini

cremonaSi terrà domani sera l’assemblea annuale dei soci del Consorzio Servizi Zootecnici, organizzazione allevatoriale che opera nel settore della commercializzazione dei bovini, in genere vacche da latte e fine carriera, ma anche vitelli. L’appuntamento con i soci del consorzio, presieduto da Paolo Salomoni, è fissato per le 18, presso Cascina Moreni, in via Pennelli 1.

Con questa assemblea di bilancio la cooperativa di allevatori taglia il traguardo del suo quindicesimo esercizio di attività al servizio degli allevatori.

«Sono quindici anni che con immutata passione - afferma il presidente Salomoni - ci dedichiamo al nostro lavoro, coniugando le quotidiane esigenze degli allevatori con la nostra esperienza acquisita nel settore della macellazione e della commercializzazione dei bovini. La volatilità dei mercati ormai globalizzati ci porta spesso a confrontarci con economie i cui attori non recitano alla pari. Permangono sperequazioni a livello di politiche agricole tra gli Stati membri dell’Ue. La nostra zootecnia altamente specializzata meriterebbe maggior considerazione. L’evoluzione delle politiche agricole comunitarie sta portando tutti gli Stati membri verso un appiattimento; e questo danneggia chi, come noi, lavora sulla qualità e di conseguenza con costi di produzione più elevati. Inoltre l’evoluzione della politica agricola comunitaria andrà ad aumentare il livello di attenzione verso i temi ambientali, e quindi la condizionalità sui pagamenti della Pac».

Preoccupazioni anche per la gestione quotidiana degli allevamenti. Dopo il processo di dematerializzazione iniziato con il modello 4 informatizzato, il prossimo 2 settembre verrà resa obbligatoria, su tutto il territorio nazionale, la ricetta elettronica.

«Di fatto - afferma Salomoni - tutti i dati sulla commercializzazione dei farmaci entreranno in rete, e tutte le commesse degli utilizzatori saranno in questo modo tracciate. Da quella data si darà inizio alla raccolta di tutta una serie di dati statistici che consentiranno la verifica effettiva del consumo di farmaci negli allevamenti. Se da un lato questo può preoccupare, dall’altro ci consentirà di dimostrare il nostro impegno nella riduzione dell’uso di farmaci».

Intanto si può anticipare qualche dato sull’esercizio 2017 del Consorzio Servizi Zootecnici, che ha visto consolidare l’attività rispetto a quanto era stato iniziato l’anno precedente.

«Attività che nonostante le difficoltà generali - conferma Salomoni - in particolare nell’area storica della nostra operatività, ha dato segnali di ripresa; portando a raccogliere sul territorio circa 14 mila capi, di cui più del 40% rappresentati da vacche a fine carriera. Oltre che nell’area tradizionale Cremonese-Cremasca, Lodigiano, basso Bresciano e basso Mantovano, abbiamo lavorato anche nell’alto emiliano (in particolare nelle provincie di Parma, Reggio e Modena) e nella parte restante della provincia di Mantova. Il primo quadrimestre del 2018 sembra in recupero, e conferma un allineamento al 2015 e 2016 che lascia ben sperare».

«L’equilibrio di bilancio dell’esercizio 2017 - conclude Salomoni - ci sprona a migliorare ulteriormente le strategie intraprese; il mio auspicio è che possa essere di stimolo ai soci per continuare ad essere attivamente partecipi e protagonisti con i loro conferimenti. Aggiungo un invito anche agli allevatori non associati, affinchè provino di persona la qualità e l’efficienza del nostra struttura».




Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits