ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
24.1.2020   PAC e Green New Deal: urgente la definizione del Piano Strategico Nazionale    24.1.2020   Palazzo Della Valle ha ospitato il Coordinamento nazionale CoReCom    23.1.2020   SaveTheDate - "Identità e futuro" - Venerdì 31 gennaio / sabato 1 febbraio 2020 - Villa Blanc, ROMA    23.1.2020   Radio 24 Focus Economia intervista Giansanti sui dazi    23.1.2020   Fieragricola 2020: riflettori su economia circolare e internazionalizzazione    23.1.2020   Asia Fruit Logistica, 2020: un’opportunità per l’ortofrutta made in Italy    23.1.2020   A Macfrut 2020 debutta il salone dedicato a spezie, officinali e aromatiche    23.1.2020   Programma di lavoro e priorità della presidenza croata in materia di agricoltura    23.1.2020   Parlamento europeo: scambio di opinioni tra gli eurodeputati della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale e il commissario all’Agricoltura Wojciechowski    23.1.2020   Agenda del Consiglio Agricoltura e Pesca del 27 gennaio    22.1.2020   Rapporto del Centro Studi sull’organizzazione dell’attività agricola    22.1.2020   Maria Concetta Raimondo, neo presidente di Confagricoltura Molise: obiettivo crescita e rinnovato impegno sindacale    22.1.2020   Web tax: Possibili nuovi dazi USA anche per l'agroalimentare made in Italy. Il presidente Giansanti chiede al governo la sospensione    22.1.2020   Peste suina africana, Confagricoltura: Non abbassare la guardia    22.1.2020   Tavolo vino, la filiera al ministro Bellanova: Una cabina di regia per dare valore all'Italia vitivinicola    21.1.2020   VineScout, un progetto europeo per il monitoraggio del vigneto    21.1.2020   Green economy: Confagricoltura aderisce al Manifesto di Assisi    20.1.2020   Confagricoltura incontra il ministro indonesiano    20.1.2020   Agroalimentare, infrastrutture ok al nord ma divario paesi Ue. Fatto il punto a Bologna dall’action tank di Agrinsieme    20.1.2020   Pubblicazione della comunicazione di approvazione di una modifica ordinaria: DOP “Romagna” (settore vitivinicolo)   
09.11.2018
MILLE TONNELLATE DI EXPORT IN PIÙ, IL CETA È UN TOCCASANA

Il futuro del settore lattiero-caseario è in Canada: dati alla mano Assolatte ribadisce che la strada degli accordi internazionali è quella giusta da seguire.

L’accordo commerciale tra l’Ue il Canada rappresenta la chiave di volta dello sviluppo dell’export di formaggi e latticini in Canada. Il Canada, afferma Assolatte, è un mercato molto promettente per le imprese del settore caseario italiano, e i dati lo confermano.

L’Italia è il primo fornitore europeo di formaggi e il vantaggio portato dall’accordo sui concorrenti è in costante aumento. Secondo le previsioni di Assolatte, in 5 anni le aziende del comparto raddoppieranno le esportazioni di formaggi verso quel paese e raggiungeranno un fatturato di 100 milioni di euro. Intanto, per il momento, i flussi di vendita verso il Canada sono cresciuti del 20% e l’ultimo trimestre ha fatto registrare un aumento del 40% con tassi di crescita in continuo aumento.

Nei primi 8 mesi dell’anno, l’export europeo complessivo è cresciuto di 1.670 tonnellate, delle quali 670 pari al il 37% del totale sono italiane. Il settore della trasformazione del latte è il settore più importante dell'agroalimentare italiano, con un fatturato che supera i 15,4 miliardi di euro e un indotto che dà lavoro a oltre 100.000 persone, che produce 1,1 miliardo di kg di formaggi, di cui 470 milioni di formaggi Dop; 2,5 miliardi di litri di latte alimentare; 1,9 miliardi di vasetti di yogurt; 160 milioni di kg di burro.

https://terraevita.edagricole.it/economia-e-politica-agricola/


  Archivio news
Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits