ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
27.1.2020   Dal 30 gennaio su TV2000 le nuove puntate di New Farmers con le aziende di Confagricoltura    27.1.2020   Calendario aggiornato del Consiglio Agricolo- 1° semestre 2020    27.1.2020   Per Germania, Francia e Spagna la Pac deve rimanere fondamentalmente una politica comune dell’Ue    27.1.2020   Parlamento europeo: gli eurodeputati della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale (ComAgri) chiedono maggiore sostegno per il settore vitivinicolo    27.1.2020   Parlamento europeo: la Commissione Commercio Internazionale (ComInta) ratifica l’accordo commerciale UE-Vietnam    25.1.2020   “Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana”: tre aziende di Confagricoltura premiate a Genova    24.1.2020   PAC e Green New Deal: urgente la definizione del Piano Strategico Nazionale    24.1.2020   Palazzo Della Valle ha ospitato il Coordinamento nazionale CoReCom    23.1.2020   SaveTheDate - "Identità e futuro" - Venerdì 31 gennaio / sabato 1 febbraio 2020 - Villa Blanc, ROMA    23.1.2020   Radio 24 Focus Economia intervista Giansanti sui dazi    23.1.2020   Fieragricola 2020: riflettori su economia circolare e internazionalizzazione    23.1.2020   Asia Fruit Logistica, 2020: un’opportunità per l’ortofrutta made in Italy    23.1.2020   A Macfrut 2020 debutta il salone dedicato a spezie, officinali e aromatiche    23.1.2020   Programma di lavoro e priorità della presidenza croata in materia di agricoltura    23.1.2020   Parlamento europeo: scambio di opinioni tra gli eurodeputati della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale e il commissario all’Agricoltura Wojciechowski    23.1.2020   Agenda del Consiglio Agricoltura e Pesca del 27 gennaio    22.1.2020   Rapporto del Centro Studi sull’organizzazione dell’attività agricola    22.1.2020   Maria Concetta Raimondo, neo presidente di Confagricoltura Molise: obiettivo crescita e rinnovato impegno sindacale    22.1.2020   Web tax: Possibili nuovi dazi USA anche per l'agroalimentare made in Italy. Il presidente Giansanti chiede al governo la sospensione    22.1.2020   Peste suina africana, Confagricoltura: Non abbassare la guardia   
03.01.2019
CLASSY FARM; IL NUOVO SISTEMA ENTRA IN FUNZIONE, MA VI SONO SCADENZE E PROBLEMI RIMASTI APERTI

Si è tenuto un incontro al Ministero della Salute sul sistema “Classy farm” e al ruolo del veterinario aziendale. Interessati in particolare il settore suino ed il tema della ricetta elettronica. Confagricoltura ha evidenziato le prime criticità sottolineando l’importanza di mantenere ben chiari i ruoli del veterinario aziendale rispetto a quelli dei veterinari pubblici ufficiali nell’ottica di una esclusiva consulenza da parte dei liberi professionisti, non di controllo, utile agli operatori per gestire e migliorare l’attività imprenditoriale ed il rispetto della normativa sanitaria e sul benessere animale. Inoltre, si è posto l’accento sulla riservatezza dei dati che saranno raccolti tramite il sistema e ai quali dovranno avere accesso esclusivamente l’operatore, il sistema sanitario e il veterinario aziendale delegato. Nell’incontro è emerso che la ricettazione elettronica entrerà in vigore solo a seguito della pubblicazione del relativo dm predisposto dal ministero e, quindi, probabilmente anche dopo il 1° gennaio 2019, data che sarebbe per legge prevista di entrata in vigore di tale modalità di ricettazione. In merito a Classy Farm sono state ribadite le tempistiche della sua implementazione. Che, in sintesi, sono:

1° gennaio 2019: i veterinari aziendali che si saranno accreditati secondo le modalità disposte dal manuale operativo, potranno iniziare ad inserire i dati e le informazioni di cui al dm attraverso la compilazione online delle check list e avranno la possibilità di visionare i dati e le informazioni, relative all’allevamento presso cui operano;

1° gennaio 2019 - 31 dicembre 2019: intervallo di tempo dedicato all’inserimento dei dati ed altre informazioni per creare una solida banca dati. I dati inseriti in tale periodo verranno utilizzati esclusivamente per la valutazione delle informazioni raccolte e non saranno considerati per la valutazione del rischio e per la programmazione dei controlli ufficiali e verranno elaborati esclusivamente al fine del calcolo del peso degli indicatori per la categorizzazione degli allevamenti in base al rischio;

1° gennaio 2020 - 31 dicembre 2020: i dati presenti in Classy Farm (inseriti dal veterinario aziendale, provenienti dal controllo ufficiale e resi disponibili dai sistemi informativi veterinari) saranno pesati secondo gli indicatori per la categorizzazione degli allevamenti in base al rischio consolidati nell’anno precedente.

Il 31 dicembre 2020 sarà prodotta dal Sistema la prima categorizzazione del rischio per ogni allevamento;

1° gennaio 2021: il sistema entrerà a pieno regime e pertanto i servizi veterinari potranno utilizzare il livello di rischio di ogni allevamento presente in ClassyFarm rilevato al 31 dicembre 2020 ai fini della programmazione dei controlli per l’anno 2021.

Il sistema, quindi, si prevede un periodo di transizione di due anni per la raccolta dati prima di applicare la classificazione del rischio delle aziende dal 1° gennaio 2021.


  Archivio news
Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits