ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
02.4.2020   Giansanti ad Agorà ribadisce la proposta di impegnare in agricoltura chi ha bisogno di lavorare    02.4.2020   Le aziende di Confagricoltura portano la spesa a domicilio e aiutano chi ha necessità    01.4.2020   "Basta contentini, l'UE vari misure super per l'agricoltura" - L'articolo di Giansanti su Italia Oggi    01.4.2020   Giansanti ospite a 'Newsroom Italia' Rainews24 insieme a Tridico    01.4.2020   Commissione europea: annunciato SURE, uno strumento contro la disoccupazione    01.4.2020   Parlamento europeo: gli Eurodeputati della Commissione Mercato Interno e Protezione dei Consumatori (IMCO) discuteranno con il Commissario Breton sulla risposta europea all'epidemia Covid-19    01.4.2020   Raccolta fragole, in Veneto fioccano richieste di studenti e disoccupati    01.4.2020   A rischio l’ortofrutta italiana. Intervenire per evitare il lockdown del comparto    31.3.2020   Giansanti al Corriere della Sera: "Nei campi servono 200 mila operai"    31.3.2020   Covid-19 e le ricadute sui settori produttivi: Giansanti a TG2 Italia    31.3.2020   Commissione europea: pubblicati gli orientamenti per garantire la libera circolazione dei lavoratori che esercitano professioni critiche (tra cui gli operatori del settore agroalimentare)    31.3.2020   Commissione europea: presentate le linee guida sull'attuazione della restrizione temporanea dei viaggi non essenziali verso l'UE per far fronte all’emergenza Covid-19    31.3.2020   #Rialziamociinsieme, Confagricoltura Ragusa e l’OP Abiomed in campo per la solidarietà a sostegno dei comuni iblei    31.3.2020   Coronavirus, Giansanti: Emergenza manodopera nelle campagne    31.3.2020   Mais, firmato dalla filiera l’Accordo Quadro per promuovere la coltivazione    30.3.2020   Al via "Km Italia", il programma di Gambero Rosso e Citynews sull'agricoltura e i suoi capolavori. In questa puntata l'Aceto balsamico di Reggio Emilia    30.3.2020   Consiglio dell’UE: via libera definitivo all'accordo di libero scambio UE-Vietnam    30.3.2020   Consiglio dell’UE: adottate misure per lo sblocco immediato di fondi per contrastare gli effetti negativi del Covid-19    30.3.2020   Post-Covid-19: Il Commissario all’agricoltura sostiene che la ripresa dovrà essere ecologica e sostenibile    30.3.2020   "Mangia italiano. Sostieni l'Italia, sostenendo chi la sostiene". L'appello dei presidenti toscani di Confagricoltura   
CAF E PATRONATO
Iva

ALCUNE DELLE PRINCIPALI NOVITA' FISCALI

Le principali novità fiscali dal decreto crescita alla finanziaria 2020 che possono interessare il settore agricolo qui


TRACCIABILITÀ DELLE DETRAZIONI – ANNO 2020

Con la finanziaria 2020, è stato stabilito che per beneficiare degli sgravi fiscali relativi alle spese “detraibili” sostenute nel corso del corrente anno (dichiarazione redditi 2021) sarà indispensabile produrre la documentazione che ne attesti la tracciabilità. In sostanza, per beneficiare della detrazione fiscale del 19% (relativa agli oneri di cui all’art. 15, TUIR) non basterà più conservare la ricevuta, la fattura o lo scontrino, ma si dovrà conservare ed esibire anche la ricevuta di pagamento che attesti l’utilizzo di un metodo tracciabile. Cioè la spesa mediante versamento bancario, postale o altri sistemi di pagamento tracciabili quali ad esempio, carta di debito (Bancomat), carta di credito, carta prepagata. La disposizione non è applicabile alla detrazione spettante per l’acquisto di medicinali, dispositivi medici (es. Occhiali da vista), nonché per le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private accreditate al SSN. Pertanto le prestazioni effettuati da professionisti al di fuori del contesto di una struttura sanitaria, come ad esempio le spese odontoiatriche presso uno studio privato, vanno tracciate. L’elenco completo delle spese detraibili di cui si deve applicare la tracciabilità è scaricabile premendo qui


Credito d’imposta investimento beni strumentali mobili

A partire dal 01/01/2020 è stata introdotta la possibilità di accedere ad un credito di imposta quale percentuale del costo di acquisto di beni strumentali nuovi. Anche le aziende agricole possono accedere a tale beneficio. La normativa e la prassi non sono ancora totalmente definite. Il credito d’imposta è pari al 6% del costo effettivamente sostenuto, esclusi interessi, spese generali e IVA detraibile, fino al tetto di 2 milioni di euro. Sono previsti crediti di imposta con percentuali più elevate (fino al 40%) ma riguardano investimenti (Industria 4.0) ad alto contenuto tecnologico e interconnessi alla rete aziendale (es. robot di stalla e mezzi se comandati a distanza). È utilizzabile esclusivamente in compensazione con imposte e tributi, in cinque quote annuali di pari importo, a decorrere dall’anno successivo all’entrata in funzione. Per usufruire del credito è necessario da subito indicare in fattura di acquisto gli estremi di legge: “Articolo 1 commi da 184 a 194 della Legge n. 160 del 27 dicembre 2019”. Notizie più dettagliate qui

Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits